Lo Scorpione e le sue pietre portafortuna

Lo Scorpione e le sue pietre portafortuna

Lo Scorpione è un segno d’Acqua governato da Plutone, Mercurio e Marte, che va dal 22 ottobre al 22 novembre.
E’ un segno affascinante e misterioso, chi è nato in questo periodo ha un fascino magnetico, con una grande capacità di ricerca e di approfondimento. Egli avverte particolare attrazione per tutto ciò che è occulto. Va da sé che a questo intelligentissimo segno appartengono ricercatori, medici, scienziati … e perfino detectives. 

Dotato di particolare magnetismo, potenzialmente egli è uno spirito guida. Tende anche ad “occultarsi” dietro una maschera ed abbiamo il grande attore, il grande interprete … Nella tipologia inferiore la maschera può anche essere quella di un bandito. Attinge la sua vitalità dalla lotta, è incapace di dimenticare i torti subiti. Perspicace, intuitivo, osservatore, identifica con facilità il punto debole dell’avversario ed esce vittorioso dai conflitti. Questo ribollire di sentimenti è “mascherato” da un’apparente calma e impenetrabilità. Egli da’ sempre il meglio di sé negli stati di urgenza. La passione guida l’area sentimentale. 

L’uomo possiede e comanda con sensuale aggressività. La donnaScorpione è conquistatrice. Punta la preda che deve cadere nella sua trappola; anche se lusinghiera per il partner la sua carica di possessività può risultare talvolta eccessiva e opprimente. La casa spesso è il suo palcoscenico e la scenografia si adeguerà allo status del padrone di casa: se è intellettuale o artista sarà una “casa da artista”, se è ricco sarà inequivocabilmente una casa lussuosa da ricco, in caso di povertà la casa sarà preferibilmente una mansarda grondante bohème.

Le pietre dello Scorpione sono:
RUBINO: è considerata una pietra nobile. Rende la mente più acuta. Dona coraggio, maggior autostima e una grande concentrazione su tutto ciò che si fa. Da usare nei momenti bui della vita.
TORMALINA: aiuta a vivere meglio i rapporti con gli altri e con il partner, a trovare il proprio modello di vita, a superare le tempeste emotive.
CORNIOLA: utile a governare le passioni e a indirizzare al meglio l’energia. E’ una protezione dai nemici, dalle situazioni complicate e aiuta a concretizzare le proprie aspirazioni. La corniola può essere di grande aiuto per lo Scorpione, soprattutto se vuole mitigare un po’ la sua tendenza a mettersi subito sulle spine.
DIASPRO ROSSO: conosciuta anche come la pietra guerriera, promuove sia l’azione che il coraggio. Utile per aumentare lo spirito d’iniziativa e l’onestà. Combatte i sensi di colpa.
OPALE DI FUOCO: pietra portafortuna per lo Scorpione se deve affrontare un nuovo inizio. Mette in evidenza il vostro spirito focoso, la vostra passione.

La Bilancia e le sue pietre portafortuna

La Bilancia e le sue pietre portafortuna

Eccoci in questo nuovo mese che interessa il segno zodiacale della bilancia. Andiamo a vedere quali sono le pietre che rafforzano i lati positivi o mitigano quelli negativi di questo segno.

Le persone nate sotto il segno della Bilancia sono tendenzialmente molto altruiste, tendono a rafforzare le relazioni con gli altri in ogni occasione e sono sempre ben disposte a collaborare per raggiungere gli obiettivi. Sono ben propensi alla vita di coppia, specialmente quella equilibrata e senza troppi scossoni. Sono affidabili in amore e riescono a portare la tranquillità.

E’ un segno zodiacale che tende all’oggettività, difende la giustizia, cerca sempre di ridurre i conflitti e non ama fomentarli, per questo motivo “ogni cosa per lui va bene” pur di evitare il confronto.

Viste da fuori queste persone si trovano a loro agio in ogni circostanza, sanno sempre cosa dire e quando farlo. Possono intrattenere grandi conversazioni. Alcune volte però possono essere talmente loquaci da apparire pettegoli. Amano circondarsi di cose belle e spesso idolatrano troppo fatti ed eventi che reputano “ideali”, salvo poi restarne delusi.
Sono persone capaci di comunicare ciò che pensano, risultano simpatiche e persuasive. C’è chi può reputarli dei manipolatori ma sono profondamente buoni, i loro scopi sono generalmente buoni.

 Le pietre individuate per questo segno sono 5, anche se la loro pietra portafortuna per eccellenza è il quarzo rosa. Non vi resta che scegliere quella più adatta a voi!

 

1. Quarzo rosa

Il quarzo rosa si sposa perfettamente con la natura calma ed equilibrata dei nati sotto il segno della Bilancia. Di base è ideale indossarlo per ridurre ansia e stress. E’ il portafortuna ideale per voi se desiderate scoprire quali sono i vostri doni e i vostri talenti nascosti.

2. Tormalina verde

Aiuta a portare in evidenza gli avvenimenti più positivi di ogni singola giornata, imparando ad accogliere così il buono. Riduce la stanchezza e aiuta a rimanere concentrati sugli obiettivi. La tormalina verde è una pietra abbastanza rara e perciò costosa, sicuramente però, soprattutto se volete fare un regalo unico a una persona cara nata sotto il segno della Bilancia, questa è la pietra perfetta.

 3. Opale

L’opale è una bella pietra portafortuna, stimola infatti il desiderio di cambiamento già presente in tutte le persone. Indicato per chi vuole essere più ottimista per il proprio futuro. Aiuta a trasformare i sentimenti negativi in positivi. Considerando poi la particolare bellezza della pietra opale, si rivela davvero un regalo fantastico.

 4. Malachite

La malachite è considerata un buona portafortuna per i nati sotto il segno della Bilancia perché rende più consapevoli delle proprie emozioni, dei traumi del passato, di ciò che ormai è tempo di lasciar andare perché fa solo male. Grazie a lei poi è possibile imparare a gestire la paura.

 5. Crisoprasio

Il crisoprasio è una pietra indicata per le persone che desiderano lasciare andare le paure e vogliono superare una qualsiasi forma di dipendenza, sia essa fisica e mentale. Aiuta a vedere con maggior positività la vita, a lasciarsi ossessionare meno dalle questioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Vergine e le sue pietre portafortuna

La Vergine e le sue pietre portafortuna

Come vi avevamo accennato qualche settimana fa, questo mese inizia una nuova rubrica dedicata alle pietre e ai segni zodiacali.
Le proprietà specifiche delle pietre e dei cristalli e la loro efficacia, attraverso la cristalloterapia, furono scoperte già migliaia di anni fa. Nei tempi e nelle civiltà antiche, dagli Egizi ai Maya, le pietre erano usate nelle cerimonie, per divinare il futuro (le rune, ad esempio), come portafortuna e per curare le malattie.
Ad ogni segno zodiacale sono associate delle pietre, le quali servono per allontanare le negatività create da situazioni della vita comune.

Per assicurare un effettivo utilizzo di una pietra, bisogna seguire alcuni accorgimenti prima del suo utilizzo. Innanzitutto la pietra deve essere “purificata” lavandola sotto acqua corrente e successivamente va depositata in un recipiente colmo d’acqua, al quale va aggiunto del sale fino, e lasciata “riposare” per un periodo di almeno quattro ore (ad eccezione di pietre porose che è meglio lasciare nell’argilla, per evitare un loro deterioramento.). 
Successivamente la pietra va sciacquata ancora sotto acqua corrente e va “energizzata” lasciandola qualche tempo all’aria aperta e alla luce del sole, non diretta.

Iniziamo quindi con il segno della VERGINE, che domina questo mese, con i nati tra il 23 Agosto e il 22 Settembre.

I nati sotto il segno della Vergine sono molto altruisti, coscienziosi ed amano il lavoro preciso anche se vengono sommersi dai grandi progetti. Sono molto analitici e spesso eccessivamente critici. Coloro che sono nati sotto questo segno hanno un livello di intelligenza al di sopra della norma ed un discreto gusto artistico. Devono imparare a moderare il loro senso critico altrimenti l’intera esistenza può risultarne alterata. I Vergine realizzano perfettamente le mansioni ad essi assegnate e desiderano che nel lavoro sia tutto perfetto.


Sebbene snobbino le questioni di cuore risultano dei piacevoli compagni. Generalmente il loro comportamento verso l’altro sesso è corretto, tendente al puritanesimo. I Vergine risultano sovente molto nervosi e soggetti a problemi della digestione. In questo segno il cervello prevale sul cuore, sull’istinto, filtra le emozioni, spesso seziona le cose con un’eccessiva minuzia. La caratteristica costante e generalizzata della Vergine è il suo senso pratico accomunato al dubbio ed all’inquietudine, all’intelligenza, sempre razionale e critica, che fa da elemento catalizzatore. 
Al Vergine piace generalmente l’atteggiamento da vittima ma è modesto, ha buon senso ed è malinconico, un po’ in difetto di fantasia si riscatta con l’ambizione ma difficilmente accetta l’opinione altrui. E’ uno al quale si possono affidare i compiti che richiedono precisione ed esattezza, stando certi che li porterà a termine nel migliore dei modi. Il suo senso critico è tanto spiccato da permettergli, quando si sente ferito o in vena di cattiverie, di lanciare una critica acuta e feroce. Per il Vergine il mondo inizia e termina con lui, l’egoismo e l’ipercriticità fanno sì che raramente raggiunga il culmine della felicità col matrimonio. 
La Vergine detesta agire con precipitazione: non imponetegli mai di agire in fretta, deve avere il tempo di esaminare tutto con freddezza, con pazienza, con meticolosità, difficile da sopportare per chi non si trova nella sua stessa dimensione. Teme molto di ammalarsi, è igienista, ama la pulizia. Le emozioni incidono fortemente su di lui tanto da essergli spesso fonte di traumi e di nevrosi.

Al segno della Vergine, governato da Mercurio, sono associate le pietre grigie, cangianti e opalescenti.
Pietra del segno à considerata lo Zaffiro, che può indirizzare energie di guarigione e amore su chi ne ha bisogno.
Per rinforzare la memoria e utilizzare al meglio l’intuito e la razionalità, oltre che a contrastare l’insicurezza e la paura, sarà particolarmente utile la Kunzite.
A livello fisico sono consigliati il Quarzo rutilato, molto utile contro la stanchezza, o l’Agata, considerata un ottimo energetico capace di dare forza a tutti i livelli.

L’Acquamarina, la pietra dell’autoguarigione

L’Acquamarina, la pietra dell’autoguarigione

Il significato della pietra, così come facile intuire dal nome, è “acqua del mare”. Il cristallo è normalmente utilizzato per realizzare gioielli e, in genere, la maggior parte dei giacimenti si trovano in Brasile, ma anche in Birmania, Messico, Irlanda, India, Kenya, Zimbabwe, Afghanistan, Pakistan, Russia, Australia e Stati Uniti.
Una volta era la regina delle pietre azzurre, oggi questo primato è stato un po’ annacquato dal fatto che quasi tutte le acquemarine che vengono immesse sul mercato sono state trattate termicamente (bei colori ma falsi). Il suo colore infatti dipende dalla presenza di titanio o ferro con la particolarità che il calore può determinare una variazione di colore così come l’esposizione alle radiazioni solari.

Nonostante sia l’acquamarina ciano (verde acqua) la più conosciuta, esistono delle varianti. L’acquamarina può essere di un blu intenso, trasparente o gialla. Nella sua forma più conosciuta, è una variante blu o ciano del berillo; non è un caso che il berillo giallo è noto come acquamarina chrysolite o acquamarina gialla.

L’acquamarina dal colore blu intenso è chiamata maxixe. L’acquamarina blu (Maxixe) è estratta da siti in Madagascar. La particolarità dell’acquamarina blu è che tende al bianco quando la pietra è esposta alla luce del sole o al calore per poi virare verso il suo colore originale.

A seconda della quantità di ferro presente in essa vira a colorazioni tendenti al giallo o ad un blu acceso come nel caso della maxixe. Tracce allineate di minerali estranei, caratteristica rara, crea l’effetto “occhio di gatto” o l’effetto chiamato asterismo con sei raggi estremamente scintillanti. L’acquamarina occhio di gatto è di solito molto costosa. Gli esemplari con l’effetto asterismo a sei raggi o “l’acquamarina stellata” é eccezionalmente rara e molto preziosa.

L’acquamarina è una pietra molto usata in cristalloterapia. E’ usata per incrementare la fiducia in se stessi, il coraggio e per migliorare la comunicazione con il Divino. Stando alla cristalloterapia, l’acquamarina riuscirebbe ad aiutare a dimenticare vecchi dolori, a fare pace con il passato e con se stessi.

E’ una pietra indicata per chi tende a serbare rancore o nutrire rabbia: è utile per scaricare le tensioni e lo stress e per intraprendere un cammino fatto di positività e resilienza. E’ considerato il cristallo dell’autoguarigione.

Il significato che cela questa pietra è quello della guarigione emotiva, della pace più profonda. Se reputata di aver intrapreso la strada giusta, potete indossare l’acquamarina in forma di gioiello, l’ideale sarebbe una collana con un ciondolo pendente collocato tra il chakra del cuore e della gola. Questa scelta è indicata anche se state cercando di superare un dolore correlato a una perdita o una separazione sofferta.

E tu di che pietra sei?

E tu di che pietra sei?

Ogni segno zodiacale è governato da pianeti ed influenzato da diverse pietre. Conosci le tue? Qui ti diamo un breve vademecum in cui puoi riconoscerti e ogni mese pubblicheremo un segno zodiacale diverso con le proprie caratteristiche e con un approfondimento sulle proprie pietre zodiacali. 

1 – L’ ARIETE è un segno di Fuoco, è impulsivo, audace, temerario, leale, generoso, sempre pronto a scendere in campo in difesa del più debole. La sua facilità ad entusiasmarsi è spesso seguita da repentini abbattimenti. 
Le pietre dell’ Ariete sono:
DIASPRO: utile a concretizzare e portare a termine con risolutezza le proprie iniziative e a stabilizzare i rapporti. 
PIETRA PAESINA: aiuta a occuparsi di più della sfera affettiva e della casa, a essere meno impulsivi, più concreti e perseveranti negli impegni.

2 – Il TORO è un segno di Terra, intelligente, paziente e tenace. E’ molto concreto, sempre capace di maneggaire il denaro e gestire i rapporti con gli altri. 
Le pietre del Toro sono:
GIADA: aiuta a trasformarsi e comprendere il proprio mondo interiore, a perseguire le proprie aspirazioni e a cogliere le occasioni della sorte. 
AVVENTURINA: utile a superare la tendenza all’abitudinarietà, aiuta ad osare, spinge ad essere più creativi, a confidare nelle proprie capacità e ad essere spontanei. 

3 – I GEMELLI sono un segno d’ Aria, è un segno molto intelligente, con grande capacità di logica e di comunicazione e ottima versatilità nell’affrontare situazioni nuove e mutevoli. 
Le pietre dei Gemelli sono:
AGATA: aiuta ad aprirsi con gli altri con serenità ed ottimismo, superando inquetudini e timori. Nell’amore aiuta a concentrarsi sull’essenziale e a conquistare con il fascino della mutevolezza. 
FLUORITE: utile a concentrarsi nel perseguimento dei propri scopi e ad affrontare senza irrequietezza i cambiamenti in cui si trovano spesso coinvolti. 

4 – IL CANCRO è un segno d’ Acqua, è un segno pacifico, introverso, sognatore e legato al passato. E’ timido, ma anche capriccioso, ha sempre bisogno di atmosfere amichevoli.  
Le pietre del Cancro sono:
CRISTALLO DI ROCCA: aiuta a superare le fasi in cui ci si sente privi di energia, donando vitalità e aiutando nei rapporti con gli altri.
PERLA: Aiuta i nativi del segno a uscire dai momenti bui abbandonando la tristezza e ritrovando entusiasmo e voglia di vivere. 

5 – Il LEONE è un segno di Fuoco, è molto generoso ed ottimista, ha profondità dei sentimenti e capacità di affermarsi; i suoi limiti sono l’ egocentrismo e la tendenza a voler primeggiare in ogni circostanza. 
Le pietre del Leone sono:
OCCHIO DI TIGRE: aiuta a incontrare le persone giuste per eccellere e vivere bene in società, ad avere la giusta considerazione di se e degli altri, ad avere fortuna. 
AMBRA: aiuta a ottenere amicizia e ammirazione, a incontrare le persone giuste, a conquistare la fiducia in se stessi e quella degli altri.

6 – La VERGINE è un segno di Terra, è altruista, coscienzioso, preciso e modesto. Ama il proprio lavoro e tende a concentrarsi sui compiti. E’ un segno cerebrale, attento ai dettagli.
Le pietre della Vergine sono:
QUARZO ROSA: aiuta a liberarsi dalle rigidità e dal perfezionismo, a essere più comprensivi che critici, a vivere le emozioni lasciando da parte i timori.
RODONITE: utile a sviluppare l’ equilibrio interiore, a superare i dubbi e le paure, a sviluppare i rapporti con gli altri al di là del formalismo, a occuparsi della vita interiore oltre che del lavoro.

7 – La BILANCIA è un segno d’ Aria, è un segno equilibrato, diplomatico e gentile. E’ molto affascinante e corretto, a volte cerca troppo di bilanciare con la diplomazia, forse per il timore di non essere amati. 
Le pietre della Bilancia sono:
AMAZZONITE: aiuta a superare le indecisioni ed il senso di isolamento, ad affrontare i rischi e a vivere senza remore i contatti sociali. Dona fascino agli uomini e bellezza alle donne. 
CALCEDONIO: utile a superare le indeciosni, a prendere l’iniziativa,a trovare partner stabili e affidabili. Combatte le malattie psicosomatiche dovute all’ansia.

8 – Lo SCORPIONE è un segno d’Acqua, è un segno molto intuitivo, intelligente e dallo sguardo magnetico. E’ spesso individualista e capace di provare forti emozioni. E’ un segno con una natura complessa e spesso tormentata, comunque forte.
Le pietre dello Scorpione sono:
TORMALINA: aiuta a vivere meglio i rapporti con gli altri e con il partner, a trovare il proprio modello di vita, a superare le tempeste emotive.
CORNIOLA: utile a governare le passioni e a indirizzare al meglio l’energia. E’ una protezione dai nemici, dalle situazioni complicate e aiuta a concretizzare le proprie aspirazioni.

9 – Il SAGITTARIO è un segno di Fuoco, è un segno allegro ed ottimista, sportivo ed avventuroso, si interessa di spiritualità. Ama avere amicizie, ma spesso non riesce a stabilizzare i rapporti. Ha un limite nella eccessiva mutevolezza. 
Le pietre del Sagittario sono:
MALACHITE: aiuta ad avere più chiarezza mentale e stabilità emotiva, a scoprire il lato positivo delle abitudini. Infonde costanza e allegria. 
AMETISTA: utile a contrastare gli effetti della loro naturale mutevolezza e irrequietezza, apportando calma e sobrietà, favorendo le relazioni. 

10 – Il CAPRICORNO è un segno di Terra, affidabile e grande lavoratore. Non ama i cambiamenti e preferisce cerchie ristrette di amici. Intelligente e tenace, può diventare testardo se troppo concentrato sulle proprie ambizioni.
Le pietre del Capricorno sono:
EMATITE: nota come “pietra del sangue” nel Medioevo aiuta a prendere coscienza delle proprie aspirazioni e a realizzarle; apporta volontà e voglia di vivere. 
OSSIDIANA: utile ad affrontare i cambiamenti, a trovare il coraggio e la forza per superare situazioni difficili, per trovare l’ equilibrio e nuovi rapporti d’amicizia duraturi.

11 – L’ ACQUARIO è un segno d’ Aria, è molto fantasioso, creativo ed intuitivo; i suoi limiti sono la scarsa praticità
e la mancanza di determinazione nel perseguire i propri desideri. 
Le pietre dell’ Acquario sono:
ACQUAMARINA: aiuta a trovare e coltivare la perseveranza e la fiducia in se stesssi necessarie a realizzare i proprio sogni e a superare la timidezza. 
LAPISLAZZULI: utile a superare le paure e ad individuare con chiarezza i propri obiettivi per portare a compimento le proprie idee. 
ZAFFIRO BLU: propedeutico a rinforzare l’amore e riequilibrare l’energia vitale. 

12 – I PESCI sono un segno d’ Acqua, molto sensibile, emotivo ed intuitivo. E’ un segno creativo e comprensivo, capace di grande dedizione e sacrificio, di amicizia sincera e profonda. 
Le pietre dei Pesci sono:
SODALITE: aiuta a superare le difficoltà, a non farsi abbattere dalle critiche, a coltivare con fiducia il proprio lato sensibile e creativo, trovando le persone giuste che possono dare comprensione.
CORALLO: utile a superare l’instabilità emotiva e la vulnerabilità, a incontrare persone che aiutino ad affrontare le difficoltà, a trovare determinazione e fortuna.

La Tormalina, la pietra dell’arcobaleno

La Tormalina, la pietra dell’arcobaleno

Le tormaline sono pietre preziose che mostrano uno splendore di colori unico. Secondo un’antica leggenda egizia, questo è il risultato del fatto che le tormaline viaggiarono dal cuore della terra fino al sole su di un arcobaleno, e lungo la strada ne acquistarono tutti i colori. Questo è il motivo per cui ai nostri giorni è detta “pietra arcobaleno”.

Il nome tormalina deriva dall’espressione Cingalese “turamali”, che si traduce come “pietra di colori misti”. Le tormaline sono di colore rosso e verde, passando dal blu al giallo. Spesso esse mostrano due o più colori e sono apprezzate per questa loro apparenza multi-colore. Ci sono tormaline che cambiano il loro colore passando dalla luce naturale a quella artificiale, altre sono cangianti. Nessuna tormalina assomiglia esattamente ad un’altra: questa gemma mostra molte facce, ed è quindi particolarmente predisposta ad adattarsi a tutti gli umori e temperamenti. Non deve quindi sorprenderci che nell’antichità le siano stati attribuiti poteri magici. La tormalina avrebbe un’influenza particolarmente intensa sull’amore e sull’amicizia, rendendoli stabili e duraturi.

Colori, nomi e soprannomi
Le differenti sfumature di colore hanno avuto dal mercato nomi diversi. Ad esempio le tormaline rosso intenso sono chiamate”Rubellite”, quando presentano la stessa sfumatura rosso-rubino sia alla luce naturale che alla luce artificiale. Se il colore varia cambiando la fonte di illuminazione, la pietra sarà detta “Tormalina rosa”. Le tormaline blu sono chiamate “Indicoliti”, Dravite” è una tormalina che va dal marrone dorato al marrone scuro, e le Tormaline nere sono conosciute come “Schorl”. Questa ultima varietà è usata principalmente per le incisioni ed a scopi esoterici, per i quali è particolarmente apprezzata, in quanto si ritiene che essa defletta gli influssi negativi da chi la indossa.

Ci sono moltissime varietà di Tormalina, come la Tormalina verde e le tormaline bicolore e multicolore. Molto particolari sono i pezzi tagliati dalle tormaline per sezioni trasversali, poichè questi rendono pienamente lo splendore dei colori che fanno parte di una tormalina specifica. Ad esempio, tali pezzi tagliati da tormaline, con nucleo rosso e bordi verdi, vengono chiamate “tormaline anguria”, pezzi con nucleo chiaro e bordo nero vengono chiamati ” tormaline testa di moro”. Ma la più notevole tra le tormaline è senza dubbio la Tourmalina Paraiba, una gemma che presenta un vivace profondo blu o blu verde, trovata per la prima volta nel 1987 nelle miniere dello stato brasiliano di Paraiba. Quando di buona qualità esse sono tra i tesori più ricercati. Quando le Tormaline gialledi colore brillante provenienti da Malawi, furono immesse sul mercato, la tormalina ha aggiunto un colore in più, il giallo, all’apparentemente illimitata varietà di colori mostrata dalla “pietra arcobaleno”.

Le tormaline sono estratte in ogni parte del mondo. Esistono importanti giacimenti in Brasile, Sri Lanka, Sud Africa e Africa sud occidentale. Altri giacimenti si trovano in Nigeria, Zimbabwe, Kenya, Tanzania, Mozambico e Madagascar, Pakistan e Afghanistan. Le tormaline si trovano anche negli USA, soprattutto nel Maine e nella California. Tuttavia, sebbene vi siano ricchi giacimenti di tormaline in tutto il mondo, buona qualità e colori delicati, raramente si trovano sul mercato. Di conseguenza quindi, la gamma dei prezzi delle tormaline è praticamente uguale a quella dei suoi colori.