Esposizione presso la CL Art & Design Gallery

Dal 18 al 25 novembre 2016 si è svolta presso la CL Art & Design Gallery una importante esposizione di arredi contemporanei di artisti che si occupano di ideare, progettare e arredare gli ambienti.

Architart ha quindi ideato una nuova modalità di divulgazione e di vendita attraverso un innovativo canale che viene portato avanti, attraverso una esponenziale diramazione, direttamente dai professionisti del settore architettura e interior design, attraverso una serie di esposizioni che vengono realizzate presso lo spazio espositivo del Caffè Letterario di Roma.


Esposizione Galleria Sinopia

Nel cuore di Roma, lo spazio espositivo della Galleria Sinopia di Raffaella Lupi propone associazioni creative e sperimentali tra l’eleganza dell’arredamento antico e la forza espressiva dell’arte contemporanea. La Galleria Sinopia ha intrapreso negli ultimi anni un percorso di riscoperta della produzione artistico-artigianale contemporanea, proponendo alla propria clientela opere pittoriche e scultoree, oggetti d’antiquariato e d’uso attraverso una inedita chiave di lettura che indaga abbinamenti tra epoche, culture e materiali diversi.

Quando si parla di arti applicate la domanda che spesso ci si pone è dove finisce l’artigianato e dove comincia l’arte. Nel progetto di Raffaella Lupi la risposta non è da ricercarsi in una presupposta separazione, confine o divisione, ma nella più stretta convivenza delle Arti e del Sapere. Ecco perché questa mostra (che è parte di un progetto più ampio intorno alle  arti applicate o “preziose” quali ceramica, vetro ecc), raccoglie e indaga quel profondo territorio dove convivono arte contemporanea, artigianato, design e antiquariato.

FIBER ART, moda e sentimento dell’abitare è un esperimento espositivo pensato come un percorso di sensi tra moda, arte e il sentimento dell’abitare. La Sinopia si trasformerà in un luogo dove poter ammirare raffinate opere dell’arte tessile, contemporanee e non, immerse nella preziosa collezione della galleria.

Nel “percorso” opere di Lydia PredominatoTania e Marussia KalimeroviLuisa Longo e di Claudio Varone con Anneke Copier propongono la più alta espressione di scultura tessile contemporanea. Anche la fotografia trova spazio in questa indagine con i lavori di Frédéric Gédovius e Renato Cerisola. La ricerca di questa convivenza prosegue affiancando la collezione Segno Più di gioielli e arredamento di design e le opere di decoupage con tessuti antichi di Jill Barnes – Dacey, “ingredienti” anch’essi legati all’arte, alla moda e al sentimento dell’abitare come anche le essenze della profumeria artistica, italiana e internazionale, Cherry. Non mancheranno opere di sartoria creativa firmate da Vally Valli e Varone con Mirjam Nuver